CONDIVIDI
image_pdfimage_print

L’agnello “cacio e ova” e uno dei capisaldi della cucina povera abruzzese.

Un piatto della tradizione gastronomica regionale all’insegna della semplicità e della genuinità strettamente legata al territorio.   In questo ambito l’agnello svolge un ruolo di piatto forte grazie alla sua carne particolarmente tenera e saporita. Abbinato alla sapidità del pecorino di queste terre e alle note agrumate del limone creano un piatto equilibrato e completo tutto da gustare.

Difficoltà :facile Tempo di preparazione :15′   Tempo di cottura :30′


Ingredienti per 4 personeagnello cacio 1

  • Carne di agnello (spalla o cosciotto) 1 Kg
  • Uova 4
  • Succo di limone 1/2
  • Pecorino abruzzese grattugiato 100 g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.agnello cacio 2
  • Vino bianco secco ½ bicchiere
  • Aglio 2 spicchi
  • Rosmarino 1 rametto
  • Olio extravergine di oliva 3 cucchiai

Preparazione

 Tagliate la carne d’agnello a pezzi non troppo grandi, trasferiteli in una padella capiente con l’olio, l’aglio in camicia, il rosmarino e fateli rosolare bene da tutti i lati. Sfumate la carne con il vino, lasciatelo evaporare, aggiungete sale, pepe e continuate la cottura a fuoco lento per 25’/30′ o fino a quando lo spezzatino risulterà morbido. Nagnello cacio 3el frattempo in una ciotola sbattete le uova con il pecorino abruzzese grattugiato e il succo di limone. Eliminate l’aglio e il rosmarino e versate sulla carne le uova sbattute, mescolate velocemente fino a rendere l’agnello cacio e ova cremoso. Il segreto di questa succulenta preparazione sta nel prestare molta attenzione alla cottura della salsa a base di uova e formaggio, questa dovrà cuocere il tempo necessario per far rapprendere le uova lasciandole cremose e non come se fossero strapazzate. Per avere una salsa all’uovo cremosa basterà non prolungare troppo la cottura e mescolare rapidamente per distribuire su tutta la carne la salsa. In questa fase di cottura il fuoco dovrà essere bassissimo. L’Agnello cacio e ova va gustato ben caldo, per questo vi consiglio di presentarlo subito in tavola nella stessa casseruola di cottura.

 


Consigli

agnello cacio vino

Per questo piatto della tradizione Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci consiglia un Montepulciano d’Abruzzo DOP della Tenuta Ulisse. Un vino dal colore rosso rubino intenso con riflessi violacei. Con note fruttate di frutta a bacca rossa, amarene e more. Gusto pieno e rotondo al palato e di buon corpo con tannini dolci e vellutati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’OLIO ABRUZZESE, IL PREZIOSO NETTARE DI UNA TERRA MAGICA
Articolo successivoOSSIBUCHI ALLA MILANESE
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO