CONDIVIDI
image_pdfimage_print

I tortini di patate e scarola sono un antipasto facile, gustoso ed economico.

I tortini di patate e scarola sono un antipasto facile, gustoso ed economico. La scarola è una varietà di indivia versatile che si presta a vari abbinamenti e interpretazioni, dal basso apporto calorico, ricca di fibre e sali minerali. Questi tortini sono una sorta di mini gateau di patate con un cuore filante di provola e scarola il tutto insaporito dalla sapidità delle alici. Potrete preparare i vostri tortini per tempo e infornarli all’ultimo momento prima di servire, saranno ottimi e di sicuro successo. Questi piccoli scrigni ricchi di gusto e morbidezza rallegreranno la vostra tavola e saranno un modo originale di servire le patate. Provate a realizzarli e fateci sapere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Difficoltà : Facile Tempo di preparazione : 60′  Tempo di cottura : 80′


Ingredienti per 4 persone

  • Patate 800 g
  • Scarola 1 cespo
  • Parmigiano Reggiano grattugiato 50 g
  • Provola 90 g
  • Acciughe sottolio 6 filetti
  • Sale e Pepe q. b.
  • Noce moscata q. b.
  • Burro 20 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extra vergine di oliva q. b.
  • Pangrattato q. b.

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lavate con cura le patate, immergetele in acqua fredda in una pentola capiente e ponetele sul fuoco. Fate cuocere per mezz’ora, ma verificate sempre con i rebbi di una forchetta che siano cotte per bene. Scolate le patate e sbucciatele ancora calde, ma fate attenzione a non scottarvi. Aiutandovi con uno schiacciapatate, schiacciatele e versate il composto in una ciotola capiente. Aggiungete il parmigiano grattugiato ed il burro ed aggiustate di sale e pepe, infine aggiungete un pizzico di noce moscata. Impastate fino ad ottenere un impasto piuttosto omogeneo. A questo punto lavate la scarola accuratamente, scolatela e asciugatela e tagliatela non troppo finemente. In un ampia padella fate scaldare un filo d’ olio evo e uno spicchio d’aglio e i filetti di acciughe puliti e sminuzzati. Se preferite una versione più hot aggiungete anche un po’ di peperoncino. Unite la scarola e coprite con un coperchio. Fate cuocere per 20′ e infine aggiustate di pepe e di sale se necessario e proseguite la cottura senza coperchio per far evaporare l’acqua in eccesso. Spennellate degli stampi in alluminio con olio e cospargeteli di pangrattato. Distribuite sulla base e sui bordi il composto di patate e al centro versate la scarola e la provola a cubetti. Coprite con uno strato di patate e spolverate con il pangrattato. Cuocete nel forno già caldo a 200°C  per 15/20′. A questo punto i tortini sono pronti, sfornateli e serviteli caldi.


Consigli

torpa vino

Anche se in autunno la solare Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci consiglia di assaporare i tortini con un Fiore di Campo bianco IGT della Venezia Giulia Lis Neris. Proveniente da una delle cantine più dinamiche e affascinanti dell’Isonzo e non solo, che ha la capacità di leggere le caratteristiche e le peculiarità di vitigni non solo autoctoni. Colore giallo paglierino, al naso esprime un bellissimo profilo olfattivo composto da note di fiori di campo che lasciano spazio a tracce fruttate e floreali. Il suo assaggio è lungo e appagante, pieno e reattivo. Ne risulta un vino perfettamente equilibrato con un finale significativo, di grandissima piacevolezza, fresco e disteso. La temperatura di servizio consigliata è di 8°-10° C.

LASCIA UN COMMENTO