CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Nei giorni delle feste è bello preparare nuove ricette che normalmente non abbiano tempo di realizzare.

Basta un po’ di fantasia e qualche ingrediente abbinato in modo originale per creare un menù di Natale sfizioso e insolito. Come questo tacchino ripieno, gustoso, ricco e sontuoso perfetto sulla tavola in questi giorni di festa.

Difficoltà :facile Tempo di preparazione : 60′  Tempo di cottura :90′


Ingredienti per 4 persone

  • Tacchino già pulito e disossato 2,5 kg circa
  • Salsiccia 180 g
  • Marroni 300 g
  • Mollica di pane raffermo 300 g
  • Latte 5 dl
  • Prugne secche snocciolate 100 g
  • Mele 200g
  • Uova 2tacchino-1-003
  • Cannella in polvere q.b.
  • Olio extravergine di oliva 1 dl
  • Vino bianco secco 2 dl
  • Sale q.b,
  • Pepe q.b.

Preparazione

Fiammeggiate, lavate e asciugate il tacchino, quindi salatelo e pepatelo internamente. Prendete una terrina capiente, preparate il ripieno con le salsicce spellate e sbriciolate, la mollica del pane bagnata nel latte e leggermente strizzata, le prugne secche tagliate a julienne, le mele sbucciate e tagliate a dadini, i marroni arrostiti, sbucciati e sminuzzati, le uova, un pizzico di sale e uno di cannella, e infine del pepe macinato. Farcite il tacchino con il composto ottenuto, legatelo con lo spago da cucina, in modo che rimanga ben compatto durante la cottura, quindi ungetelo con olio, salatelo e pepatelo all’esterno.

Avvolgetelo con carta stagnola, disponetelo su una teglia con il resto dell’olio e infornate a 180°C per circa 1 ora e 30′. A metà cottura, eliminate la stagnola e bagnate con il vino bianco. A cottura ultimata la carne dovrà risultare perfettamente cotta al suo interno e dorata all’esterno. Una volta sfornato, trasferite il tacchino ripieno su un tagliere, affettatelo e distribuite qualche fettina in ogni piatto. Irrorate bene con il saporito fondo di cottura.barolo-di-ceste


Consigli

Per questo tacchino Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci consiglia un Barolo di Ceste. Figlio del Nebbiolo è un vino armonico e sontuoso. Alla vista rosso granato tenue dai riflessi arancione e dal profumo caratteristico etereo, gradevole e intenso.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNATALE NEL CUORE CON I MERCATINI DELL’ALTO ADIGE DA BRUNICO A VIPITENO
Articolo successivoMERCATINI IN TRENTINO TRA LEVICO TERME E MOENA
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO