CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Lo smoothie pesca e melone, fresco leggero e spumoso, è l’ideale in questi giorni di calura intensa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo smoothie, termine inglese che indica semplicemente una bevanda a base di frutta o verdure, ha la caratteristica di essere cremosa, spumosa e soprattutto freddissima. Il termine deriva dalla parola smooth cioè leggero e si differenzia dal frullato per la consistenza. Il frullato è più liquido e contiene sempre latte o gelato, lo smoothie è più cremoso e non contiene mai il gelato, quasi mai latte, al limite quello vegetale, e spesso yogurt bianco. Non esiste un’unica ricetta per preparare lo smoothie. Scatenate la vostra creatività e scegliete gli ingredienti che volete, ma seguite attentamente questi consigli.  Potete preparare lo smoothie con la frutta e la verdura che preferite, frullando tutto insieme con i cubetti di ghiaccio. Volendo, si può usare anche della frutta precedentemente surgelata, in questo caso non occorre aggiungere acqua. Date quindi sfogo alla vostra creatività e non ve ne pentirete.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Difficoltà :Facile Tempo di preparazione : 5′


Ingredienti per 4 persone

  • Melone 1/2
  • Pesche 3
  • Latte di soia freddo 250 ml
  • Sciroppo d’acero o zucchero di canna integrale q. b.
  • Lime 1
  • Ghiaccio in cubetti q. b.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione

Pulite il melone e tagliatelo a cubetti. In un frullatore, sistemate la frutta e il ghiaccio, aggiungete il latte di soia, lo sciroppo d’acero o zucchero di canna integrale, il succo di un lime. Frullate tutto fino a ottenere un composto cremoso. Sistemate lo smoothie in una brocca e lasciatelo raffreddare in frigo prima di servirlo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma attenzione, lo smoothie, fatto con frutta fresca, non si conserva per molto tempo, quindi il mio consiglio è quello di prepararlo e consumarlo subito, per evitare che perda le sue proprietà nutritive e che annerisca. Nelle giornate particolarmente torride potrete aggiungere qualche cubetto di ghiaccio.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl tricolore in un bicchiere
Articolo successivoInsalata di riso Venere e gamberi
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO