CONDIVIDI
image_pdfimage_print

E’ stato un successo senza precedenti la seconda edizione del ROCCARASO TRAIL 2016 che si è svolta domenica scorsa a Roccaraso.

Il rinomato centro turistico abruzzese ha sfoggiato la livrea delle grandi occasioni a cui è da qualche tempo abituata. Una splendida giornata ha salutato più di 200 partecipanti, che si sono dati appuntamento già alle 8 di mattina in piazza Leone, e hanno preso il via alle 10.

roccarasotrail2016_2

Stefano Gregoretti di Riccione (recordman che ha mietuto successi in tutto il mondo) ha dedicato parole di encomio all’organizzazione e a tutti quelli che hanno reso possibile un successo senza precedenti. Infatti, ha dichiarato Gregoretti su Facebook,” ancora di più è stata la calorosa accoglienza ed ospitalità che mi ha colpito.

Organizzatori, volontari, forze dell’ordine, nessun atleta dal primo all’ultimo ha percorso il tracciato senza ricevere parole e grida di partecipazione e incoraggiamento. E gli si leggeva negli occhi la contentezza di far conoscere e ammirare il proprio territorio!”. L’evento è stato organizzato da Mountan Lab (accademia degli sport di montagna) presieduta da Gianmaria Fisco, e appartiene al circuito interregionale Parks Trail.

La competizione è stata vinta da Antonio Carfagnini di Scanno con un tempo di 1,49 h, ma sono arrivati in posti di tutto rispetto anche atleti di casa come Donatello Di Sante di Roccaraso, e Enrico Ranallo di Castel di Sangro, e nelle categorie femminili Francesca Trozzi di Pescocostanzo.

Insomma che dire: un successo senza precedenti ma ci dice Antonio Di Gioia, della Mountain Lab, che già tutto è pronto per l’Urban Trail di Rivisondoli che si svolgerà il 30 ottobre e i 1° novembre prossimi, dove la gara podistica sarà accompagnata da un convegno sull’alimentazione, e un concerto dei Solisti Aquilani. Big Mountain seguirà quest’evento e vi aspetta per commentarlo insieme.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLO SCI SI FA RICONOSCERE
Articolo successivoI FUOCHI DEL SACRO CUORE
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO