CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Il riso freddo con tartare di verdure è una fresca e valida ricetta estiva per organizzare una cena leggera e sfiziosa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’insalata di riso in generale è una tradizione tutta italiana con cui sbizzarrirsi, dalla classica con sottaceti, a quelle più particolari e ricercate. Questo piatto è ricercato, ma semplice, ricco, ma leggero. Inoltre è adatto a tante occasioni, perché la sua eleganza lo rende perfetto anche per cene più formali. Ha un ridotto contenuto calorico, ottimo quindi anche per chi vuole stare attento alla linea in vista delle vacanze. Un piatto che stupisce tutti per inaugurare questa splendida e calda estate.

Difficoltà :Facile Tempo di preparazione :40′   Tempo di cottura :15′


Ingredienti per 4 persone

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Riso Arborio 200 g
  • Zucchine 5
  • Fiori di zucca 12
  • Peperone giallo ½
  • Peperone rosso ½
  • Menta 1 mazzetto
  • Lime 1
  • Olio extravergine di oliva qb
  • Sale qb
  • Pepe qb

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cuocere il riso in abbondante acqua salata, scolare al dente e fermare la cottura passandolo rapidamente sotto l’acqua corrente fredda. Nel frattempo spremere il lime e conservarne il succo. Versare il riso in una ciotola capiente, condire con il succo del lime e lasciare raffreddare. Pulire e lavare i fiori di zucca. Una volta ben asciutti frullare i fiori e le foglie di menta nel mixer con sale, olio e pepe. Mi raccomando di non essere tirchi con l’olio, poiché serve a condire l’intera quantità di riso. Versare nel riso la salsina e mescolare bene. Lavare i peperoni e le zucchine, tagliarli a cubetti molto piccoli e condirli con olio e sale. Per la presentazione consiglio un impiattamento con un coppapasta, così da sporzionare in parti uguali e dare una forma circolare ed elegante al riso. Distribuire sulla forma di riso la verdura e servire con una guarnizione di foglie di menta.


Consigli

ris vino

La spumeggiante Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ben vede, accanto a quest’insalata di riso, un Moscato Giallo Graf Von Meran della cantina Merano. Si presenta con un colore giallo paglierino limpido e brillante, e ha un bouquet seducente che si apre  con aromi di arancia e limone. Al palato è molto speziato, fresco e piacevolmente lungo nel finale. Le uve, di Moscato Giallo al 100%, provengono tutte da vigneti della zona intorno a Merano a un altitudine tra i 400 e i 600 m s.l.m. La vinificazione avviene in acciaio dopo una macerazione a freddo di 15 ore. La sua temperaturta di servizio è compresa tra i 10° e i 15° C.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSorbetto al Vin Santo, un dessert tutto toscano
Articolo successivoTerre di Mezzo e l’Acquatrek alla scoperta delle sorgenti del Calore
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO