CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Le polpette con salsa allo yogurt sono un gustosissimo piatto adatto sia per aperitivo che come secondo.

Sfiziosissime come aperitivo da servire in serate con amici, oppure come secondo in famiglia, uniscono il sapore della carne alla freschezza dello yogurt. Le spezie insaporiscono la ricetta e la rendono particolare. Il cumino, dal sapore intenso, leggermente piccante ed amarognolo si sposa in modo perfetto con la carne. Inoltre, come tutte le spezie, contiene proprietà nutritive utili al nostro benessere fisico: contiene antiossidanti, stimola la digestione e riduce il colesterolo. Invece il coriandolo, è una spezia dal sapore forte, fresca e profumata, potente antibiotico naturale e con capacità antispasmodiche e digestive. Non si può che concludere che questa ricetta risulta fresca, saporita e salutare allo stesso tempo, con una nota acida portata dallo yogurt che equilibra perfettamente il piatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Difficoltà : Facile Tempo di preparazione :  20′  Tempo di cottura : 10′


Ingredienti per 4 persone

  • Agnello macinato 500 g
  • Yogurt bianco 125 ml
  • Cipolla 1
  • Cipollotto fresco 1
  • Cumino in polvere 1 cucchiaino
  • Coriandolo in polvere 1 cucchiaino
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Uovo 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Peperoncino q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prepariamo prima la salsa, così da farla riposare e insaporire. Pulire, tagliare e tritare il cipollotto e unirlo allo yogurt. Eseguire la stessa operazione con metà del prezzemolo. Aggiungere peperoncino, sale e poco olio per amalgamare. Mescolare, coprire con la pellicola e lasciare riposare in frigo fino alla fine della preparazione. Sbucciare l’aglio e la cipolla e tritare con il prezzemolo rimasto. Unire in una ciotola: la carne tritata, il coriandolo, il cumino, un pizzico di peperoncino, l’uovo intero, il trito di aglio, cipolla e prezzemolo, sale e pepe e mischiare accuratamente fin quando il tutto non sarà ben amalgamato. Formare le polpette con le mani, nel caso si vogliano utilizzare come secondo andranno fatte grosse circa 5/6 cm di diametro, e cuocerle in padella antiaderente con poco olio per circa 10 minuti, rigirandole spesso. Nel caso vogliate servirle come aperitivo le polpette dovranno misurare 3 cm di diametro. La modalità di cottura è la stessa, i tempi si dimezzano. In entrambi i casi servire il piatto ben caldo, accompagnato dalla salsa fresca.


Consigli

pol vino

Ebbene si è sempre lei, Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli, che ci regala perle di saggezza per meglio assaporare le nostre pietanze. A sua detta queste polpette meritano un Traminer Aromatico di Antonutti. Il Traminer Aromatico è uno dei vini più importanti di quest’ottima azienda della provincia di Udine in Friuli Venezia Giulia. È un vino bianco fermo e secco fatto con uve traminer aromatiche, e di cui Antonutti ne produce ogni anno non più di 6000/6500 bottiglie. Al naso presenta aromi di rosa e lavanda, ma anche sentori di agrumi e di piccante e il colore è giallo paglierino brillante. Al palato risulta fresco e morbido, con un tocco minerale e con una distinta persistenza aromatica. La sua temperatura di servizio è di 8°-10° C.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl primo anno di Big Mountain
Articolo successivoFlan di zucca e porri
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO