CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Le patate in tecia sono un piatto tipico del Friuli Venezia Giulia, in particolare della area giuliana tra Trieste e Gorizia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La tecia è il tipo di pentola, tradizionalmente un tegame di terracotta, che da nome al piatto, dato che queste patate vengono preparate rosolandole in pentola insieme alla cipolla. Questo tipo di cottura è perfetto per avere un sapore simile alle patate arrosto, ma con le patate che rimangono morbide, formando una specie di impasto. Ottime come contorno per arrosti e spezzatini, facile da realizzare, incontrano il consenso di tutti grazie al loro sapore gustoso e alla crosticina croccante. Questa ricetta esalta il sapore delle patate grazie alla cipolla e al rosmarino. Una ricetta semplice e sfiziosa per un contorno di patate diverso.

Difficoltà : Facile  Tempo di preparazione : 15′  Tempo di cottura : 1h+45′


Ingredienti per 4 persone

  • Patate rosse 1 kg
  • Cipolla 1
  • Olio evo 40 g
  • Pancetta 100 g
  • Brodo vegetale q. b.
  • Rosmarino 2 rametti
  • Sale q. b.
  • Pepe q. b

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lessate le patate in acqua non salata. Sbucciatele e tagliatele a grossi pezzi irregolari. Fate soffriggere nell’olio o nel burro la cipolla tritata in una pentola antiaderente insieme ai rametti di rosmarino. Quando la cipolla sarà appassita, aggiungete la pancetta a dadini. Una volta rosolata la pancetta, aggiungete le patate. Salate, pepate e proseguite la cottura a fuoco vivace schiacciando e rimestando le patate con un mestolo di legno e aggiungendo, di tanto in tanto, qualche cucchiaio di brodo vegetale bollente. Proseguite la cottura, raschiando delicatamente il fondo della padella in modo che le crosticine formatesi conferiscano al piatto il suo aspetto caratteristico. Continuate fino a che le crosticine saranno uniformemente distribuite. Aggiustate di sale e pepe e servite subito.


Consigli

moscato-giallo-vogelmaier-alois-lageder-2016_5614

Per le nostre gustose patate in tecia, la solerte Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci consiglia un Alto Adige Moscato Giallo DOC “Vogelmaier” di Alois Lageder. Un vino prodotto con uve 100% Moscato Giallo provenienti dalle migliori zone di produzione, su terreni posizionati ad un’altitudine e con un’esposizione perfetta. Il Moscato Giallo Vogelmaier, le cui uve vengono coltivate nei pressi del Lago di Caldaro, è un bianco che riposa sulle fecce fini per circa sei mesi. Aromatico e tipico, tanto al naso quanto al palato, offre un sorso scorrevole e una buona bevibilità. Questo vino dal colore giallo paglierino chiaro con riflessi verdognoli, al naso richiama sentori floreali e di frutta a polpa gialla matura con sfumature di noce moscata. Al palato è equilibrato e di buon corpo. Temperatura di servizio consigliata 8-10°C.

LASCIA UN COMMENTO