CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Immersi nell’Alto Adige oggi andremo da Brunico a Vipiteno per la vera magia del Natale.

Questo è un viaggio che affronto con tanta nostalgia perché pieno di ricordi, avendo visitato questi mercatini in diversi momenti della mia vita. Una cosa è certa: sarei pronto a tornarci subito. Partiamo da Brunico nel cuore della val Pusteria. Nnatale-a-bressanoneegli ultimi anni questa perla altoatesina è stata più volte in vetta alle classifiche di vivibilità dei piccoli comuni Italiani, secondo il Sole 24 ore. Il mercatino si svolge nel centro storico, e anche se non molto grande, ospita numerosi artigiani che come Moessmer (loden e lana cotta), attraverso vecchi telai, dimostra gli antichi sistemi di produzione. La musica tradizionale natalizia la farà da padrona, con diffusioni e cori. Giostre e laboratori intratterranno i piccoli. Nell’aria aromi di vin brulè e altre bontà gastronomiche vi delizieranno e troverete molti suggerimenti per regali e decorazioni natalizie. http://bit.ly/2gY3VhH .

A pochi chilometri un altro mercatino, quello di Bressanone, in pieno centro storico tra portici, vicoletti e la splendida e luminosissima piazza Duomo. Qui sarmercatino-a-bressanoneesti accolti da uno sfavillio di luci, immersi in un’atmosfera magica. Una giostra d’epoca e un trenino divertiranno i piccoli. Inoltre, tantissime casette in legno espongono prodotti artigianali e culinari, e se la neve è abbondante fare un giro in slitta tra le vie del centro sarà un emozione unica. Tanti glieventi in contemporanea, sia per grandi, che piccini, oltre ai presepi che a Bressanone sono una tradizione. http://bit.ly/2fUFvUP .

Altra tappa a Merano, sulle rive del Passirio, nota per le sue termmercatino-a-meranoe. Potrebbe essere l’occasione per un sano relax e una visita a questo mercatino caratteristico immerso in un centro storico a dir poco magico. Tantissime proposte regalo e lavori artigianali, insieme a molte iniziative per i piccoli, come giri sul pony o laboratori di bricolage. Il 6 dicembre è San Nicolò, patrono locale, e quel giorno ci sarà una bellissima
esibizione sul ghiaccio all’Ice club. http://bit.ly/2fI4GLR .

Ultima tappa Vipiteno, dove la fiabesca atmosfera medievale di quemercatino-a-vipitenosta cittadina, regala sensazioni d’altri tempi, rumori ovattati, musiche soffuse e profumi tipici del Natale. Ai piedi della torre del Dodici del 1486, si ammirano presepi fatti a mano e decori tradizionali. Nel centro storico tutto profuma di biscotti natalizi. Qui anche il tempo scorre lentamente e non vorrete più andare via. http://bit.ly/2gp0DTQ

CONDIVIDI
Articolo precedentePARROZZO: IL DOLCE ABRUZZESE CANTATO DA D’ANNUNZIO
Articolo successivoTACCHINO RIPIENO CON CASTAGNE E SALSICCIA
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO