CONDIVIDI
image_pdfimage_print

A Rivisondoli in provincia dell’Aquila esiste una realtà commerciale che si rinnova.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel lontano (si fa per dire) 1968 un monumento delle piste dell’epoca, ovvero il buon Luigi Troiano classe 1937, in arte Cri Cri (il perché di questo soprannome magari chiedetelo a lui) apre il negozio. La sua è stata una gioventù faticosissima, infatti, si immolava tutti i giorni ad accompagnare bellissime turiste a sciare su e giù per le piste di Montepratello e dell’Aremogna.

Aveva qualche difficoltà ad accompagnare gli uomini, ma non per sessismo, solo per dedizione verso il gentil sesso. Dopo un’intera giornata a tribolare sulle piste, non potete immaginare la fatica nel vecchio Hotel Impero, dove le serate non finivano mai. Ecco perché la necessità di un’alternativa. Grazie a un ottimo gusto che spesso precorreva i tempi, e l’amicizia con l’ottimo Leo Gasperl, ha fatto sì che il negozio divenisse un punto di incontro del buon gusto.

Gli anni passano e la stanchezza avanza? Macché. Il buon Luigi, che a onor del vero passa poco tempo in negozio, decide di dedicarsi al golf, sport nobile, e nel 1997 apre un campo scuola a 3 buche che nel 2000 trasferisce nella zona termale. E il negozio? Ah dimenticavo: Luigi anni addietro era diventato padre di Martina e Simone, ed è proprio quest’ultimo che nel 2003 prende in mano le redini dell’attività.

Simone divenuto maestro di sci nel 2006 e grazie all’evoluzione del mercato inizia ad adeguare il negozio alle necessità del mercato. Pian piano mette l’abbigliamento in secondo piano, apre un noleggio sci e snowboard con annesso laboratorio, dando quindi al racing lo spazio che merita. Chi oggi entra in Moda Sport Cri Cri trova tutto quanto necessita all’attività agonistica, dai caschi alle protezioni e gli attrezzi dedicati a chi viaggia veloce.

Quest’anno c’è anche una nuova macchina Wintersteiger per la rettifica laterale e inferiore delle lamine, oltre alle altre per la preparazione delle solette e taratura degli attacchi. Insomma Simone ha trasformato un punto d’incontro alla moda, in una realtà giovane e al passo con i tempi rivolta al mercato dell’agonismo.

D’altronde con questi marchi a disposizione: Oakley, Poc, Bollè, Briko, Hestra, Reusch, Level, Zanier, Komperdel, Leki, Gabel, EnergiaPura, Roberta Tonini, Eisglut, Blizzard, Tecnica, Gipron, Demon e Maplus, ogni atleta trova quanto gli necessita per le migliori performance. Sia per esperienza personale che per soddisfazione della clientela lo consiglio a tutti gli appassionati della neve.

CONDIVIDI
Articolo precedenteA RICHIESTA DI CARI AMICI VISITIAMO TRENTO E I MERCATINI
Articolo successivoORZO ALLE ERBE AROMATICHE
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO