CONDIVIDI
image_pdfimage_print

I Dolcetti di Santa Lucia o Lussekatter appartengono alla tradizione culinaria svedese e si preparano per festeggiare Santa Lucia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nella notte fra il 12 e il 13 dicembre si festeggia in molte località d’Italia e d’Europa il passaggio di Santa Lucia, che ovviamente viene onorata con una serie di ricette tradizionali. Quella che vi proponiamo però è una ricetta scandinava in onore della Santa. Questi dolci somigliano a piccoli occhi e richiamano al martirio della protettrice di Siracusa. Non vi resta che spegnere le luci, accendere tante candele, e mettere da parte qualche biscotto per il dolce passaggio della Santa protettrice della vista e della luce. Questi dolcetti deliziosi ma anche molto semplici, sono una delle tradizioni più radicate per questa festa. Si tratta di gustosi dolcetti in pan brioche aromatizzati allo zafferano a forma di S, guarniti con dell’uvetta e amarene sciroppate. I Lussekatter sono chiamati anche Saffransbullar ovvero panini allo zafferano. Potete anche farli in anticipo, questi soffici panini si manterranno abbastanza bene per massimo una settimana se chiusi in un contenitore ermetico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Difficoltà: Facile Tempo di preparazione: 30’+2h di lievitazione    Tempo di cottura :20′


Ingredienti per 6 persone

  • Lievito di birra 10 g
  • Farina 0 450 g
  • Burro 80 g
  • Acqua 2 cucchiai
  • Zucchero 80 g
  • Zafferano in polvere 1 g
  • Sale un pizzico
  • Uva sultanina o amarene sciroppate q.b.
  • Tuorlo d’uovo 1 per lucidare

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Setacciate la farina e sistematela in un contenitore o su un piano di lavoro. Riscaldate il latte e unite il burro, fate sciogliere senza portare a bollore il latte. Fate scendere la temperatura del latte intorno ai 37° C. Sciogliete il lievito in un paio di cucchiai di acqua tiepida e unitelo alla farina. Incorporate lo zafferano e lo zucchero al latte tiepido e unitelo alla farina poco alla volta aggiungendo un pizzico di sale a metà lavorazione. Lavorate l’impasto per una decina di minuti fino ad ottenerne uno liscio. Far lievitare per un paio d’ore in luogo tiepido. Ammollate un paio di cucchiai di uvetta in acqua tiepida. Dividete l’impasto in pezzi da 50 grammi circa e ricavate con le mani dei filoncini di 15-20 cm. Arrotolate dando alle brioche la caratteristica forma a S sistemando l’uvetta o le amarene alle due estremità. Lasciatele lievitare per altri 30’ coperte con della pellicola trasparente. Spennellate le brioches con il tuorlo sbattuto insieme a un cucchiaio di latte. Riscaldate il forno a 200° C. Infornate, abbassate la temperatura a 180° C e lasciate cuocere per 10-12 minuti. Fate raffreddare su una griglia. Il risultato saranno dei panini soffici e delicati da gustare non solo per S. Lucia.


Consigli

franz-haas-moscato-rosa-2015-mezza-enoteca-vini-italiani-trentino

Per i nostri Lussekatter, Lucia, la nostra amica sommelier, ci consiglia un vino altoatesino: il Moscato Rosa Franz Haas, dolce, delicato e di grande eleganza aromatica. Le uve con cui è prodotto non sono fatte appassire e nemmeno sono vendemmiate tardivamente. La sua delicata dolcezza è dovuta esclusivamente all’uva Moscato Rosa, che raccolta a piena maturazione ha un alto livello zuccherino naturale. Ha colore rosa brillante ed al naso esplode letteralmente di sensazioni, note fruttate, lamponi, fragole, note floreali, rosa, geranio, spezie come la noce moscata e chiodi di garofano. In bocca è sensuale, avvolgente, complesso, delicatamente dolce, lunghissimo e persistente. La produzione limitata, fa del Moscato Rosa un vino prezioso. La resa è notevolmente avara, in annate buone si raccolgono circa trenta quintali per ettaro. La sua temperatura di servizio è 14-16°C.

LASCIA UN COMMENTO