CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Il Natale si avvicina sempre di più e bisogna iniziare a pensare a come apparecchiare la tavola.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questa è importante quanto i regali, la scelta dell’abito, gli inviti e il cenone o pranzo che è da preparare. Ogni anno, in questo periodo siamo un po’ tutti alla ricerca di nuove idee un po’ più particolari per vestire la tavola di Natale e per stupire i nostri ospiti, non solo preparando un pranzo squisito, ma anche scegliendo o ancora meglio realizzando, addobbi e decorazioni adatti a ricreare la giusta atmosfera natalizia.  Lo spirito natalizio, l’atmosfera calda, accogliente e familiare del Natale sono costituiti da tutta una serie di elementi che contribuiscono a fare di questa ricorrenza uno dei momenti più belli e attesi dell’anno. Tra questi elementi che fanno da scenografia a quello che è il vero senso del Natale troviamo gli addobbi, le luci, i regali e il cibo che portiamo in tavola.  Infine, ma non meno importante, la tavola di Natale, che sarà il palcoscenico su cui sarà concentrato lo sguardo di tutti, grazie alla bravura della padrona di casa, o per i più concreti, perché sarà il supporto logistico che accoglierà tutte le prelibatezze che la allieteranno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da sempre la tavola è un momento conviviale, attorno alla quale si mangia, si dialoga e si mettono insieme esperienze e differenze. Attraverso il cibo passano gusti e sapori, ma anche storie.  Proprio a tavola ci si rende conto, in maniera più evidente, delle persone che sono venute a mancare, e spesso quell’immaginario posto vuoto ci unisce e ci fa apprezzare il ricordo e il momento. Allestirla con gusto e amore quindi contribuirà a rendere ogni riunione conviviale un’esperienza indimenticabile. Non importa se quest’ultima sarà sontuosa o informale, tradizionale o di tendenza, l’importante è creare un allestimento armonico ed elegante che metta tutti a proprio agio. La cura dei dettagli è molto importante. Non trascurate il colore di piatti e tovaglioli, così come la scelta dei centro tavola e delle piccole decorazioni da sistemare sulla stessa, il risultato sarà sicuramente apprezzato da tutti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A mio avviso il colore ideale della tovaglia è il bianco o comunque una tovaglia monocromatica che vi permetterà di giocare con i piatti e le decorazioni in maniera più semplice. Un tocco di vivacità lo potrete dare con un runner colorato steso al centro della tovaglia. Potrete sbizzarrirvi con le tonalità che più gradite, dal classico oro e rosso, ai più attuali azzurro, blu polveroso e ottanio, il tutto tenendo sempre a mente gli altri elementi della tavola cioè piatti, bicchieri, centrotavola e segnaposto. Sicuramente il centrotavola sarà il focus del vostro allestimento. Ma attenzione, ci sono poche ma semplici regole da rispettare. Se utilizzate fiori, questi non dovranno mai essere profumati, e il centrotavola non dovrà mai essere troppo alto tanto da non permettere di poter conversare agevolmente con il commensale che abbiamo di fronte. Potremo farlo con le nostre mani o farlo allestire da mani esperte. L’importante è avere una idea di insieme e portarla avanti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Molte sono le possibilità di liberare la nostra fantasia, dalle classiche pigne alla più scenografica e ricercata frutta di stagione per chi ama le sfumature di colore. Anche le decorazioni avanzate dall’albero di Natale possono diventare un valido aiuto per decorare e abbellire la nostra tavola. Un’idea originale per le tavole natalizie è creare un letto di bacche rosse, di ribes o altri frutti di bosco dove poi appoggiare una bella candela. L’atmosfera creata dalle luci sarà di sicuro effetto. Stessa cosa se ricorriamo a luci a led alimentate a batteria disposte sul tavolo in maniera armoniosa. La tavola del pranzo di Natale deve trasmettere un’atmosfera magica per allietare gli ospiti. Ma come disporre tutto sulla tavola? Iniziamo dicendo delle ovvietà, ma comunque non fa mai male ricapitolare. La tovaglia dovrà essere impeccabilmente pulita e stirata, quindi ricordate di stirare anche le pieghe, ma per non ridurci all’ultimo momento questa operazione va fatta qualche giorno prima.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per cene in famiglia, il tovagliolo può essere messo a sinistra del piatto, per cene più formali deve essere piegato a triangolo e posizionato sopra il piatto, oppure a rettangolo e messo a sinistra. Mettete i piatti al bordo del tavolo e sufficientemente distanziati tra loro, in modo tale che gli invitati non stiano stretti. Un dettaglio molto raffinato è il piattino per il pane posto a sinistra dei piatti. Le posate vengono usate nell’ordine in cui sono disposte, dall’esterno verso l’interno. Vanno posizionate da sinistra verso destra nel seguente ordine: le forchette vanno poste a sinistra del piatto nell’ordine di utilizzo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A destra va messo il coltello, con la lama verso l’interno. Il cucchiaio va a destra del coltello, mentre il cucchiaino da dessert in alto, in senso orizzontale rispetto al piatto. I bicchieri si dispongono in ordine decrescente di grandezza: in generale, il bicchiere per l’acqua più grande e quello per il vino più piccolo sono sufficienti. Tuttavia, secondo il grado di formalità della cena e il numero di vini serviti, si possono aggiungere un bicchiere per il vino bianco e una flûte. Per evitare confusione e imbarazzi al momento di sedersi a tavola è meglio realizzare dei segnaposti. Possono diventare una decorazione per il tovagliolo, oppure per stupire basterà legare i tovaglioli con un nastro che riprende i colori delle altre decorazioni ed unirvi un bigliettino con il nome del commensale, o con piccole creazioni posate vicino al piatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’importante è non esagerare e che tutto sia in armonia. Attenzione poi a come serviamo le bevande. Preferiamo travasare l’acqua in caraffe o bottiglie in vetro decorate, mentre il vino, soprattutto se mosso, possiamo tenerlo nel suo contenitore originale. Se possiamo preferiamo però alloggiare la bottiglia in un cestello con del ghiaccio, se deve mantenere una temperatura fredda costante. Ultimo dettaglio, per apparecchiare la tavola di Natale in modo perfetto, non facciamo mancare un menù con tutte le portate. Scegliamo una carta decorativa dove stamparlo, che sia in tema con lo stile scelto. Sarà il tocco finale per rendere il nostro evento davvero unico e speciale. Non ci resta che dare sfogo alla nostra fantasia per creare un Natale da sogno.

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO