CONDIVIDI
AA490735 cucina 346 432 254 3462 4323 RGB
image_pdfimage_print

Gli involtini di pollo con pere, gorgonzola e noci rappresentano il delizioso sfizio da togliersi in questo periodo.

Il freddo richiama il bisogno di scaldarsi, e in questi giorni in cui la temperatura cala costantemente, si sente il desiderio di rintanarsi in casa, magari invitando a cena gli amici. Questi involtini dal sapore ricco e delizioso sono molto semplici da realizzare, perfetti per fare un figurone durante una cena in compagnia.

Difficoltà :facile Tempo di preparazione :20′   Tempo di cottura :10′


Ingredienti per 4 persone

  • Petto di pollo 16 fette sottili
  • Gorgonzola 150 ginvoltini-preparazione
  • Pere 2
  • Gherigli di noci 60 g
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Burro 40 g
  • Brodo q.b.
  • Farina q.b.
  • Maggiorana 1 rametto
  • Timo 1 rametto
  • Vino bianco secco 1 bicchiere
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

Sbucciare le pere e dividerle in 16 spicch
i. Tritare grossolanamente le noci (conservandone alcune per decorare il piatto) con prezzemolo, timo e maggiorana. Stendere le fette di pollo ben aperte. Impastare il trito di noci con il gorgonzola e disporne la giusta quantità su ogni fetta di pollo, mantenendo la distanza dal bordo per non farlo fuoriuscire una volta chiusi gli involtini. Disporre uno spicchio di pera su ogni fetta. Arrotolare le fette e fermarle con degli stecchini. Infarinare gli involtini e rosolarli in una padella con burro e olio, girarli su entrambi i lati, salare, pepare e dopo qualche minuto sfumare con il vino. Aggiungere il brodo (mantenuto sempre a bollore) poco per volta, se necessario, per non far attaccare il pollo alla padella. Cuocere per 5 minuti. A fine cottura togliere gli stecchini. Filtrare il fondo di cottura.  Impiattare irrorando col fondo di cottura e decorare con ½ gheriglio di noci su ciascun involtino e qualche fogliolina di prezzemolo.


Consiglizibibbo

Per gli involtini Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci consiglia uno Zibibbo delle Tenute Orestiadi di Gibellina. Un bianco dal colore giallo intenso con aromi fruttati e floreali di agrumi, pesca e limone giallo. Al palato risulta fresco, elegante, sapido e armonico.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMERCATINI IN TRENTINO TRA LEVICO TERME E MOENA
Articolo successivoUTILI CONSIGLI PER LA GUIDA IN MONTAGNA
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO