CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Con gli involtini alla siciliana, riprendiamo il nostro giro gastronomico italiano ripartendo dalla Sicilia.

Un territorio ricco di prodotti d’eccellenza. Come in pochi altri posti al mondo, qui parlare di cibo è come iniziare un viaggio nel viaggio. In Sicilia la ricchezza e la varietà della sua cucina rappresenta un equilibrio perfetto tra terra e mare, una cucina che racchiude in sé tutto il meglio che la tradizione mediterranea ha da offrire. Gli involtini alla siciliana custodiscono in un unico piatto tutti i sapori dell’isola grazie ai pinoli, l’uvetta, l’alloro, la cipolla e il caciocavallo. Una preparazione ricca di contrasti che trasferiscono alla carne di vitello un sapore e degli aromi unici. Come tutte le ricette tradizionali, anche questa ha infinite varianti affidate alla fantasia e al territorio. Per esempio con l’aggiunta del salame entrano a far parte del patrimonio gastronomico catanese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Difficoltà :Facile Tempo di preparazione : 25′  Tempo di cottura : 20′


Ingredienti per 4 persone

  • Fettine di vitello 800 g
  • Cipolla dorata 1
  • Cipolle rosse 2
  • Alloro 40 foglie
  • Pangrattato 100 g
  • Caciocavallo 80 g
  • Pecorino siciliano 100 g
  • Uva sultanina 60 g
  • Pinoli 40 g
  • Sale e Pepe q. b.
  • Olio extra vergine di oliva q. b.

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per prima cosa mettete in ammollo l’uvetta in acqua tiepida per 5′ e tagliate il caciocavallo a cubetti. Scolate e strizzate l’uvetta e tritatela grossolanamente insieme ai pinoli. Mondate la cipolla dorata, tritatela finemente e fatela imbiondire con 2 cucchiai d’olio in una padella. Quando la cipolla avrà assunto un aspetto trasparente, ponetela in una ciotola e aggiungete il caciocavallo, il pecorino, l’uva passa, i pinoli e il pangrattato. Regolate di sale e pepe e mescolate. Aggiungete 2 cucchiai di olio e due di acqua e mescolate nuovamente. A questo punto avrete preparato la farcia per i nostri involtini. Battete le fettine di vitello con il batticarne fino a renderle belle sottili. Spennellate l’interno di ogni fetta di carne con l’olio di oliva, salate leggermente e sistemate 2 cucchiaini di farcia su ogni fettina. Arrotolate le fette di carne su se stesse e dividete in due ciascun involtino. Mondate le cipolle rosse e tagliate le falde a metà. Assemblate gli involtini infilzando la carne sugli spiedini alternandoli con una fetta di cipolla e una foglia di alloro. Componete ogni spiedino con 2 involtini ciascuno cominciando e finendo con le foglie di alloro e la fettina di cipolla. Spennellate con l’olio e disponete gli spiedi su una teglia. Fate cuocere in forno già caldo a 190°C per circa 20′. Fate attenzione alla cottura perché la carne impiega pochissimo tempo a seccare e a rovinare tutto il piatto.


Consigli

invpa vino

Ovviamente per gustare al meglio gli involtini occorre sentire il nostro guru: Lina Esposito di vino e Cioccolato di Napoli. Lei ci consiglia oggi un Sicilia Frappato igt dell’azienda Cos. E’ prodotto dal vitigno che meglio si identifica con il territorio di Vittoria. Da questo vitigno nasce un vino di grande suadenza e fascino sorretto da una buona acidità. Il Frappato di Cos matura in vasche di cemento vetrificate e dopo un anno troviamo nel bicchiere un vino di grande fragranza, bandiera della cantina e di tutta la Val di Noto. Colore rosso rubino, brillante e luminoso che si struttura attorno a profumi di frutti rossi, rose essiccate e mandorla. L’abboccato è di medio corpo con un tannino setoso perfettamente equilibrato. La temperatura di servizio consigliata e di 16°-18° C.

LASCIA UN COMMENTO