CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Il riso Venere freddo con gamberi e verdure è un piatto gustoso e facile da preparare.

Una ricetta invitante, equilibrata e con poche calorie che esalta le proprietà del riso Venere per un piatto completo e salutare con gli ortaggi di stagione con il profumo e il sapore dei gamberi. Il risultato sarà un piatto salutare con ottime proprietà nutrizionali, ma al contempo raffinato e fresco. Il caratteristico colore nero deriva dalla pigmentazione della pellicina che copre il chicco, ossia il pericarpo, all’interno invece il chicco è bianco come il riso normale. Il suo sapore è delicato ma particolare, ricco di fibre e sali minerali, si presta a piatti freddi e caldi soprattutto all’abbinamento con i crostacei.

Difficoltà : Facile Tempo di preparazione : 20′   Tempo di cottura : 18’/40′ (dipende dal riso che utilizzate)


Ingredienti per 4 persone

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Code di gamberi 24
  • Riso venere nero 240 g
  • Peperone rosso 1
  • Peperone giallo 1
  • Carota 1
  • Zucchina 1
  • Cetriolo 1
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Cipollotto 1
  • Limone non trattato 1
  • Vino bianco secco q. b.
  • Olio extra vergine di Oliva q. b.
  • Sale q. b.
  • Pepe q. b.

Preparazione

Incidete sul dorso i gamberi, eliminate il filetto nero, lavateli e asciugali. Sistemate il cestello per la cottura al vapore in una casseruola e versate una quantità di acqua e vino bianco sufficiente a sfiorare il fondo. Unite qualche gambo di prezzemolo, disponete il cestello con i gamberi e chiudete con il coperchio. Portate a ebollizione e cuocete per 1-2 minuti. Estraete il cestello dalla pentola e lasciate raffreddare. Portate a ebollizione abbondante acqua in una pentola, salatela e tuffate il riso nero Venere e cuocetelo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Intanto pulite peperoni, zucchina, carota, cetriolo e cipollotto e tagliate tutto a listarelle molto sottili. Mettete a bagno le verdure preparate con acqua e ghiaccio per 10 minuti, poi sgocciolatele e tamponatele con carta assorbente. Mettete nel mixer la scorza grattugiata del limone e metà succo; unite le foglie di prezzemolo, 2 cucchiai di olio, sale, pepe e 2-3 cubetti di ghiaccio e frullate fino a ottenere una salsa cremosa, poi trasferitela in una ciotola. Sgocciolate il riso e unitelo nella ciotola. Aggiungete le verdure, mescolate, regolate di sale e di pepe. Servite disponendo i gamberi su ogni porzione e decorando con del prezzemolo.


Consigli

ven vino

Per il nostro riso Venere ai gamberi l’insostituibile Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci propone il Kerner di Kofererhof. Un vino elegante e intenso, dotato di una sapidità e mineralità uniche nella sua categoria. Questo vino dal colore giallo paglierino brillante è perfetto in abbinamento ai crostacei. Profumo lievemente agrumato con sentori di cedro e di limone con note più evolute di affumicato e un delicato cenno minerale sul finale. In bocca risulta sapido fresco e dotato di ottima persistenza. Un vino succoso e fresco, dotato di un perfetto equilibrio tra dolcezza e acidità. Temperatura di servizio 8-10° C.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSmoothie pesca e melone
Articolo successivoTartare di pesce spada agli agrumi con profumo di zenzero
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO