CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Al sottoscritto sembra strano, ma il primo anno di Big Mountain è già passato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A luglio dello scorso anno la scommessa nacque dalle menti perverse mie e dell’instabile Mario Liguori che cura l’aspetto informatico del sito. Tutto sembrava macchinoso, farraginoso e addirittura fuori luogo, per un quasi sessantenne che dopo anni di commerciale e consulenza nel settore dell’abbigliamento sportivo voleva dare una svolta alla sua vita lavorativa. Tutto faceva presagire che mi dovessi avviare a una vecchiaia tranquilla, fatta di lavori da scrivania o al massimo di poca fatica fisica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E invece ecco che dopo anni di stagioni di campionari, riunioni, giornate in viaggio e via discorrendo mi trovo finalmente a fare quello che avevo sempre desiderato, ovvero parlare e interessarmi di montagna. In quest’ anno di crescita Big Mountain ha cercato di farsi conoscere senza fare troppo rumore, e senza dare troppo fastidio a chi lo seguiva, portando all’attenzione di tutti argomenti che hanno bene o male riscosso il successo che forse meritavano. Non poteva mancare all’interno una rubrica sul food per rendere più “appetitosa” la selezione e così entrarono a far parte dello staff le ottime Sabina e Marta che ci deliziano ogni settimana con i loro manicaretti grazie anche alla consulenza della sfolgorante Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli meticolosa e precisa nella scelta dei vini per ogni piatto proposto. La sera del 7 ottobre dello scorso anno in occasione della mostra Human Faces Art For Life al PAN di Napoli a cura di Visivo Comunicazione, Big Mountain debuttò on line e come partner della manifestazione stessa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’emozione era grande e tutto sembrava a dir poco surreale. Poi pian piano quest’ imbarazzo iniziale lasciò il posto all’impegno quotidiano utile a fornire un prodotto di qualità e non banale. Visivo Comunicazione  degli ottimi Valeria Viscione e Ludovico Lieto sono diventati partner irrinunciabili, tanto che Big Mountain è stato al loro fianco anche in Stelle della Moda versione invernale a novembre 2016 e nell’edizione estiva a giugno u.s. oltre che aver preso parte ad Arte e Moda Prendono Forma alla Galleria Borbonica. La montagna si sa che è una fonte inesauribile di spunti e argomenti, ma in un mondo dove il web impera sempre più, devi distinguerti per precisione, qualità e attendibilità delle notizie. A gennaio grazie alla collaborazione di Ciro Sertorelli, che in fatto di montagna rappresenta la Cassazione, abbiamo fornito ottime notizie utili a fugare i dubbi sul pericolo valanghe nel Comprensorio Alto Sangro dopo la sciagura del Rigopiano. Godendo del patrocinio gratuito dei comuni del comprensorio dell’Alto Sangro abbiamo spesso parlato di eventi sportivi che si sono tenuti nella zona.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il food è stato trattato con estrema cura andando a creare anche una rubrica in cui ogni settimana abbiamo toccato una regione con due ricette e un prodotto tipico. A breve questa rubrica riprenderà con le ultime due regioni rimaste e già stiamo preparando delle novità interessanti per l’inverno. La storia della montagna ha avuto il suo spazio con personaggi del calibro di Leo Gasperl o di papa Celestino V, e anche lì posso dire che non ce la siamo cavata male. Per i bambini abbiamo creato “Racconti attorno al fuoco” con favole e leggende che spesso appassionano anche i più grandi. In Comunicazione ed Eventi abbiamo cercato di portare a conoscenza di tutti eventi che spesso passano inosservati come La processione del Cristo morto di Chieti o i Memorial di Claudio e Calisto Del Castello. Nella sezione dedicata alla Natura abbiamo parlato soprattutto di quanto si fa per la sua tutela e quindi dei Carabinieri Forestali per la biodiversità o della razza del Pastore Abruzzese o addirittura di cosa andrebbe fatto a tutela di essa in Salvare la nostra montagna è un dovere per noi e per i nostri figli. Nella rubrica Sport abbiamo cercato di dare delle indicazioni utili anche a chi si avvicinava alla montagna per la prima volta e che poteva farlo in inverno con le ciaspole e tutto il resto dell’anno su come scegliere le scarpe da trekking . Ci siamo occupati di vera e propria pratica sciistica con redazionali sulle principali scuole di sci dell’Alto Sangro o di sci club partenopei dalla storia blasonata oltre che a gruppi come Oggi è cosi si scia a Roccaraso Rivisondoli e Pizzalto .

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Turismo ha ospitato insieme al Viaggio nei sapori forse la maggiore quantità di articoli, perché cosa sarebbe la montagna e le sue comunità senza il turismo. Siamo quindi andati a scoprire posti fantastici come l’Abbazia di Novacella in Alto Adige o abbiamo seguito gli amici di Terre di Mezzo in Irpinia nei molteplici eventi da loro organizzati. Abbiamo anche creato uno spazio dedicato ai mercatini di Natale, che ormai non sono relegati al Tirolo, ma sono su tutto lo stivale e anche oltre Alpi. Che dire, è stato un anno bellissimo che pian piano ci ha visto crescere, arrivando su Facebook a quasi 3000 like senza alcun artificio, ma solo grazie alla compiacenza e al gradimento di chi ci segue. A breve ci saranno alcune novità che potranno migliorare la qualità dei soggiorni in montagna e non solo, ma è tutto work in progress e daremo ampio risalto a cose fatte. Sono orgoglioso di raccontare a chi ci legge tutte queste belle storie, e spero di migliorare giorno per giorno rendendo sempre più gradevole la consultazione. AUGURI BIG MOUNTAIN.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRavioli di baccalà su crema di ceci con peperone crusco
Articolo successivoPolpette con salsa allo yogurt: aperitivo o secondo?
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO