CONDIVIDI
image_pdfimage_print

I ghiaccioli alla frutta croccanti sono, in questo caldo torrido, la rappresentazione del fresco con molto sapore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il gusto della frutta fresca si unisce al freddo di un ghiacciolo per dare sollievo ed esaudire i desideri di noi poveri e accaldati essere umani… la procedura della preparazione piuttosto semplice invoglia a provare questa novità. Basta munirsi di 6 bicchieri di plastica (in alternativa alle formine per ghiaccioli, specie se non ne avete in casa) e 6 bastoncini da gelato o 12 da spiedini. Adatto a grandi e piccini, è un dessert, o una merenda che fa scena in tutte le situazioni, assolutamente da provare. La croccantezza del biscotto ne fa un ghiacciolo diverso, elegante e divertente…

Difficoltà : Facile Tempo di preparazione :45′


Ingredienti per 6 persone

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Melone 1
  • Kiwi 4
  • Fragole 10/15
  • Zucchero semolato 6 cucchiai
  • Biscotti 100 g
  • Burro 80 g
  • Fiocchi d’avena tostati 1 manciata (facoltativi)

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si procede per strati. Cominciamo con il kiwi: sbucciare i frutti e frullarli insieme a 2 cucchiai rasi di zucchero. Distribuire la polpa nei 6 bicchieri e far riposare in freezer per circa 20 minuti. Nel frattempo pulire e tagliare il melone e frullare con 2 cucchiai di zucchero rasi. Tirare fuori dal freezer i bicchieri con il kiwi e distribuire la polpa nei 6 bicchieri, componendo il secondo strato. Lasciare riposare in freezer altri 20 minuti. Lavare e tagliare le fragole e frullare con gli ultimi 2 cucchiai rasi di zucchero. Ripetere la procedura nei bicchieri, distribuendo la polpa sopra il melone. Far fondere il burro e sbriciolare i biscotti, unirli in una ciotola insieme ai fiocchi d’avena se piacciono, e mescolare bene. Distribuire un pochino dei biscotti su ogni bicchiere, sopra la fragola. Infine coprire ogni bicchiere con della pellicola e, solo dopo questo passaggio, inserire 2 bastoncini da spiedino in ogni ghiacciolo (uno solo non ne reggerebbe il peso), o uno da gelato. Questo passaggio è essenziale, poiché se si inseriscono prima della pellicola tendono ad spostarsi. Lasciare riposare in freezer un’altra ora prima di gustare.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNei Kinderhotels noi e i nostri bambini
Articolo successivoInsalata al salmone con patate e fagiolini
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO