CONDIVIDI
image_pdfimage_print

I crostini alle noci con marroni e lardo rappresentano il connubio perfetto tra eleganza e gusto.

Parliamo di una antipasto raffinato, con ingredienti ricercati, ma alla portata di tutti. In primis i marroni, da comprare già glassati (a meno che non vi vogliate cimentare nella glassatura casalinga), che con il loro sapore zuccherino e croccante donano dolcezza e delicatezza al piatto. Poi abbiamo il lardo d’Arnad, di provenienza valdostana, che si differenzia da quello di Colonnata nella preparazione e stagionatura: infatti il primo è più speziato ed aromatizzato, con un gusto balsamico ed una stagionatura in vasche di legno di 3 mesi; il secondo ha una stagionatura di 6 mesi in conche di marmo e un gusto più fresco e delicato. Per la nostra ricetta abbiamo bisogno di un sapore più deciso che si sposi in modo complementare alla dolcezza dei marroni. Infine il pane alle noci. Questa è la ciliegina sulla torta che completa il piatto rendendolo più delizioso e ricercato. Avrete perciò una ricetta facile e veloce per stupire i vostri commensali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Difficoltà : Facile Tempo di preparazione : 10′   Tempo di cottura : 5′


Ingredienti per 4 persone

  • Pane alle noci 8 fettine
  • Lardo di Arnad 8 fette
  • Marron glaces 8
  • Pepe q. b.
  • Rosmarino 8 ciuffetti

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Disporre le fette di pane su un teglia da forno. Infornare per qualche minuto con il grill, fino a doratura. Avvolgere ogni marrone con una fetta di lardo di Arnad e un ciuffetto di rosmarino. Sfornare i crostini dorati, mettere i marroni avvolti nel lardo su ogni crostino e infornare per un altro minuto. Il lardo non deve perdere tutto il grasso, ma solo riscaldarsi. Sfornare e trasferire su un piatto da portata con una macinata di pepe nero. Servire immediatamente affinché mantengano il calore fino all’assaggio.


Consigli

cros vino

Come potremmo gustare al meglio questi crostini? Certamente con i consigli dell’ insostituibile Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli, che oggi ci suggerisce un Alsace Rieasling Reserve dell’azienda Fernand Angel. Dal colore giallo paglierino gode di riflssi verdolini. All’olfatto è intenso ed esprime profumi floreali e fruttati e di agrumi, pesca e mela. Non mancano ovviamente le tipiche sensazioni minerali. Spicca al palato per freschezza e pulizia. La sua vena di acidità si fonde in maniera elegante con gli aromi fruttati. Il finale è amarognolo e agrumato con sentori di scorza di pompelmo. La coltivazione delle vigne è disciplinate rigorosametne dai criteri dell’agricoltura biologica certificata da ECOCERT. La temperatura di sevizio consigliata è di 8-10°C.

LASCIA UN COMMENTO