CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Con questa nuova ondata di freddo, sentiamo il bisogno di piatti che scaldino corpo e cuore, la zuppa di legumi con i porcini è proprio quello che ci vuole.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una zuppa rustica, ricca e nutriente arricchita dal profumo intenso dei funghi porcini. Per renderla ancora più gustosa potreste aggiungere della pancetta croccante senza dimenticare dei caldi e fragranti crostini per accompagnare il tutto. L’unica accortezza è mettere in ammollo i legumi. Non c’è nulla di meglio di una zuppa profumata e saporita per scaldare lo stomaco e sollevare lo spirito, dopo una lunga giornata di lavoro. Questa ricetta tipica dell’Appennino centrale ha il vantaggio di richiedere ingredienti a lunga conservazione, funghi porcini a parte, quindi se le condizioni meteo sono sfavorevoli, non dobbiamo neanche uscire per la spesa, possiamo sostituire i funghi freschi con quelli secchi.

 

Difficoltà : Facile  Tempo di preparazione : 30′ Tempo di cottura : 1h+15′


Ingredienti per 4 persone

  • Fagioli borlotti 100 g
  • Fagioli tondini 100 g
  • Fagioli cannellini 100 g
  • Ceci 200 g
  • Castagne lessate 200 g
  • Funghi porcini 100 g
  • Sale q. b.
  • Pepe q. b.
  • Cipolla 1
  • Patate medie 2
  • Passata di pomodoro 3 cucchiai
  • Coste di sedano 2
  • Carote 2
  • Rosmarino 1 rametto
  • Peperoncino fresco 1
  • Olio evo q. b.

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Versate i legumi in una ciotola e aggiungete abbondante acqua. Lasciateli in acqua per almeno 7/8 ore. Trascorso il tempo, privare i legumi dell’acqua. In una casseruola, lasciate appassire la cipolla con un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungete il trito di sedano e cipolla, successivamente aggiungere i legumi, le patate tagliate a dadini, le castagne già precedentemente lessate, i porcini, dell’acqua e la passata di pomodoro. Salare, aggiungere il rosmarino e lasciare in cottura per poco più di un’ora. Mescolare durante la cottura e aggiungere acqua qualora fosse necessario. Consiglio di servire la zuppa con un po’ di rosmarino fresco, un filo di olio extravergine di oliva e una macinata di pepe nero. Potete inoltre preparare il pane tostato con l’olio da aggiungere alla cocotte monoporzione dove potrete servirete la zuppa.


Consigli

zuppa-legumi-funghi-bigmountain-montagna-vino

La sempre disponibile Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli anche con la neve, per la nostra zuppa di legumi ci consiglia un Bardolino Torre del Falasco della Cantina Valpantena. Un vino dal colore rosso rubino prodotto con uve Corvina veronese e Rondinella. Il profumo è delicato, in bocca risulta secco ma persistente con un lieve sapore amarognolo tipico del Bardolino, perfetto per contrastare la dolcezza dei legumi e delle castagne.  Questo vino prende il suo nome al brigante Falasco, che nel 1600 imperversava in queste vallate. I vini Torre del Falasco possono contare su una costante, accurata e minuziosa cura del vigneto ed una selezione delle uve già a partire dal campo, il che permette la nascita di questi vini di elevato pregio e di costanza nel tempo. Le uve, raccolte nel momento di perfetta maturazione, vengono trasportate in cantina e pigia-diraspate per iniziare da subito il processo di macerazione. L’inoculo con lieviti selezionati e la costante bagnatura del cappello portano a compimento il processo fermentativo in poco meno di due settimane, dopodiché le bucce vengono pressate per una maggior estrazione del mosto dalla materia prima. Il controllo costante delle temperature di fermentazione e della pressatura fanno il resto per ottenere un ottimo vino rosso. Temperatura di servizio consigliata 16-17°C.

LASCIA UN COMMENTO