CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Il clafoutis alle ciliegie è un dolce originario del Limousin in Francia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il nome deriva dal termine “clafir” che significa “riempire” di ciliegie. Veniva preparato a giugno periodo migliore per le ciliegie per essere gustato dai contadini nelle pause di lavoro. È un dolce a base di ciliege snocciolate, anche se in origine si diceva fosse meglio lasciarle intere, e una pastella che le copre, simile a quella delle crepes. Delicato e dalla consistenza particolare che lo rende più simile a un dolce al cucchiaio che a una torta. La peculiarità di questo squisito dolce è che si gusta tiepido, quando sprigiona tutto l’aroma delle ciliegie incorporate nell’impasto. Perfetto da fare adesso che già si trovano delle buonissime ciliegie. Provate anche voi a realizzare questa ricetta, il clafoutis è perfetto per una sana colazione o per una allegra merenda.  La nostra versione è con la farina di mandorle che, con il suo sapore leggermente amarognolo, lega ed esalta il sapore aromatico e dolce delle ciliegie, rendendolo unico.

Difficoltà : Facile  Tempo di preparazione : 20′  Tempo di cottura : 55′

Ingredienti per stampo da 26/28 cm

  • Ciliegie denocciolate 700 g
  • Farina 00 60 g
  • Farina di mandorle 140 g
  • Uova medie 4
  • Zucchero semolato 140 g
  • Panna fresca 250 ml
  • Latte intero 150 ml
  • Kirsch o Brandy 10 ml
  • Semi di vaniglia ½ bacca

Preparazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lavate e denocciolate le ciliegie e mettetele da parte. Esiste un apposito attrezzo, in mancanza di quest’ultimo potete praticare un taglio a croce sulla ciliegia in modo da facilitarvi il compito. In una ciotola montate le uova con lo zucchero. Aggiungete la farina di mandorle e la farina 00 setacciata continuando a mescolare. Unite molto lentamente la panna liquida fresca nella quale avrete messo i semi di vaniglia e mescolate con una frusta a mano. Aggiungete delicatamente il latte intero, il liquore e mescolate sempre con una frusta a mano. Prendete una teglia, imburratela leggermente, ponete tutte le ciliegie sul fondo. Versate il composto che avete preparato nella tortiera. Cuocete in forno statico e preriscaldato a 180° C per circa 50 minuti. Controllate spesso perché i tempi variano da forno a forno. La superficie dovrà risultare ben dorata. Trascorso il tempo di cottura, sfornate, fate leggermente raffreddare e servite tiepido.


Consigli

clafoutis-ciliegie-bigmountain-montagna-vino

Per il nostro clafoutis alle ciliegie, la deliziosa Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli ci consiglia uno Cherry “Sangue Morlacco” di Luxardo. Un liquore di ciliegie marasche che costituisce una variante dello Cherry brandy. Dopo il Maraschino Originale, è la seconda specialità storica della Luxardo. Questo nome originale fu coniato da Gabriele D’Annunzio nel 1919 in occasione dell’impresa di Fiume, ispirato dal colore rosso-cupo e prendendo spunto dal nome dei Morlacchi appartenenti alla fiera popolazione dalmata. Questo cherry dal colore rosso cupo e dall’intenso profumo di ciliegie marasche, al palato ha un gusto corposo e rotondo diverso dai normali cherry-brandy.  L’intensità del sapore tipico della ciliegia e l’espansione sorprendente del retrogusto, lo rende impagabile in abbinamento con cioccolato fondente.

LASCIA UN COMMENTO