CONDIVIDI
image_pdfimage_print

I cestini di prosciutto croccanti ripieni di stracchino e pere rappresentano un perfetto antipasto gustoso.

Si avvicina il capodanno e siamo tutti alla ricerca del menù perfetto per accogliere gli amici. Abbiamo perciò pensato a questa simpatica ricetta che unisce dolce e salato. Sapore deciso, leggermente piccante ed allo stesso tempo delicato, non può che mettere tutti d’accordo sul suo gusto squisito e sul suo aspetto scenografico ed elegante.

Difficoltà :facile Tempo di preparazione :30′   Tempo di cottura :10′


Ingredienti per 4 persone

 

  • Prosciutto crudo 100 g
  • Stracchino 200 gcestini3-3
  • Pera Williams 1
  • Semi di zucca per decorare
  • Succo di limone
  • Miele q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Tagliare le pere a dadini piccoli e cospargerle di succo di limone. Utilizzare 4 stampini rotondi da muffin, rivestirli di prosciutto crudo (deve fuoriuscire abbondantemente dai bordi perché si ritira in cottura) e infornare a forno preriscaldato,cestini3-2 a 200 gradi per 10 minuti. Una volta diventati croccanti (attenzione che non si brucino) lasciarli raffreddare e toglierli dagli stampini. A questo punto riempire i cestini per circa la metà di stracchino, aggiungere le pere e cospargere di semi di zucca. Infine scaldare del miele a bagnomaria per renderlo più liquido e cospargerlo generosamente sui cestini. Spolverare con una macinata di pepe nero. Servire velocemente per evitare che il miele si solidifichi.


Consigliribolla-gialla

Per questo gustoso aperitivo, Lina Esposito di Vino e Cioccolato di Napoli consiglia una Ribolla Gialla Turian dell’azienda vinicola Collavini. Dal colore giallo paglierino brillante con tenui riflessi verdi. Profumo fruttato, fine ed elegante che ricorda le essenze floreali dell’acacia e della limoncella. Al palato è fresco, citrino e sapido, ma al contempo delicato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUNA MAGICA NATIVITA’ CHE A RIVISONDOLI SI RIPETE DA 66 ANNI
Articolo successivoMUFFIN SALATI AL SALMONE
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO