CONDIVIDI
image_pdfimage_print

All’Aremogna di Roccaraso in provincia dell’Aquila, nella stagione invernale 2016/17, grazie alla realizzazione di nuove opere, sarà di scena la tecnologia e il design.

In pochi mesi sono state realizzate tre opere di alta ingegneria, che consentiranno a tutti coloro che scieranno nel comprensorio Alto Sangro (S.I.A.F.A.S.), di godere di 2 impianti nuovi all’avanguardia e di un innevamento artificiale capace di coprire il 95% delle piste.

I due nuovi impianti, di cui nella galleria fotografica potrete vedere le anteprime nell’ultima fase di costruzione, sono entrambi ad agganciamento automatico con cabine da 10 posti, e collegheranno Pizzalto alle Gravare, e le Gravare con la pista rossa delle Toppe del Tesoro. Cabine disegnate da Pininfarina con sedili in pelle e confort assicurato, per garantire una migliore mobilità nel rispetto totale dell’ambiente e realizzate nell’ottica di ridurre il flusso di auto e quindi l’inquinamento nella piana dell’Aremogna.

Inoltre una nuova pista azzurra per principianti consentirà a metà del primo impianto (Pizzalto/Gravare) di tornare alla partenza con una pista larga e sicura.

Per l’innevamento invece, sono stati ampliati i bacini di raccolta dell’acqua e migliorati i sistemi di distribuzione della neve, in modo da garantire la materia prima anche a temperature intorno a 3 gradi sotto zero, contrariamente ai -6 costanti necessari fino alla scorsa stagione.

Tutto questo, grazie a una sinergia tra operatori funiviari, amministrazioni locali e aziende costruttrici ci dimostra che dove c’è amore per il territorio e passione per la buona accoglienza turistica, gli sforzi si concretizzano anche in breve tempo, dando a tutti noi l’esatta dimensione dell’Italia che funziona nel cuore dell’Abruzzo. Continuate a seguirmi che prossimamente vedremo in anteprima tutte le opere complete documentate da bellissime immagini.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGNOCCHI DI ZUCCA ALLO SPECK, SAPORE D’AUTUNNO
Articolo successivoI MERCATINI DI NATALE CHE CI AVVICINANO GIORNO PER GIORNO ALL’AVVENTO
Maurizio Bartoli napoletano del 1957, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO