CONDIVIDI
image_pdfimage_print

Grande evento di hockey su ghiaccio nel prossimo week end a Roccaraso in provincia dell’Aquila.

Lo scorso fine settimana si sono chiusi gli impianti sciistici del comprensorio Alto Sangro, segnando quindi la chiusura della stagione invernale. A Roccaraso non ci si abbandona ai ricordi e subito si riparte con un evento di levatura internazionale. Nel palaghiaccio Giuseppe Bolino viene ospitato i giorni 7, 8 e 9 aprile il primo trofeo Ice Cup Roccaraso che vedrà opporsi 5 compagini di cui 2 elvetiche. Si scontreranno sul parterre del palaghiaccio gli svizzeri dell’HC Vallorbe provenienti dal cantone Vaud, i Lupi Padani che sono una formazione con elementi misti dell’arco alpino, l’HC Sion sempre svizzeri del canton Vallese, l’HC Mentana compagine laziale dall’omonima cittadina e i padroni di casa, nonché organizzatori dell’evento, dell’ASD Roccaraso Wolves Hockey club. Saranno tre giorni intensi che vedranno cimentarsi tutti i partecipanti con il migliore spirito sportivo possibile. Si avete capito bene: ottimo spirito sportivo. Infatti l’hockey, specie a livello dilettantistico, risulta tra gli sport di contatto con minor numero di infortuni, ed è quello che registra i giocatori più longevi, tanto che si riesce a praticare a buoni livelli fino ai 40/45 anni senza correre alcun rischio.

Purtroppo il ghiaccio non si trova in tutte le città, ma nella fattispecie Roccaraso è dotata di questa bellissima struttura aperta tutto l’anno, che permette sia l’avvicinamento al pattinaggio che all’hockey, grazie proprio all’ASD Roccaraso Wolves Hockey club che dispone di una scuola aperta ai giovani. È uno sport molto spettacolare che cattura l’attenzione anche di chi non ne conosce le regole (comunque abbastanza semplici), e grazie anche alle protezioni, come già detto sopra, garantisce il massimo della sicurezza. Le zuffe che si vedono in televisione nei campionati professionistici sono più che vietate, pena la squalifica di campo e formazione, a tutti i livelli dilettantistici. Sarà quindi lo spettacolo a farla da padrone. Come più volte ho affermato, la montagna non offre solo gli sport invernali e grazie a manifestazioni come queste si può godere di ottima accoglienza e spettacoli assicurati. Per restare in tema di Hockey, la stessa ASD Wolves Roccaraso a settembre 2016 ha organizzato il primo trofeo città di Roccaraso di Hockey inline (roller per intenderci), ed è certo che il prossimo settembre, ci sarà la seconda edizione di questo trofeo. Ovviamente questi eventi, oltre agli abituali sponsor, godono del patrocinio dell’amministrazione comunale di Roccaraso. Chi mi segue ricorda tutte le manifestazioni della Mountain Lab e per le quali ho scritto: I memorial Calisto e Claudio Del Castello che tanto ci piacciono, Winter open day di Rivisondoli e Roccaraso Trail 2016. Da tutte queste iniziative, si evince una grossa vivacità organizzativa della nuova generazione di imprenditori turistici locali. Tutto ciò mira a offrire un sempre miglior servizio e sempre una maggiore quantità di eventi per il pubblico che, visitando la montagna abruzzese, non avrà altro che l’imbarazzo della scelta per le tante proposte di sport e di cultura.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa suggestiva processione del Venerdì Santo a Chieti
Articolo successivoLa Madonna che scappa in piazza a Sulmona
Maurizio Bartoli napoletano di 59 anni, frequenta le montagne abruzzesi dalla nascita. Risiede a Rivisondoli in provincia di L’Aquila, e grazie alla passione ereditata dai genitori ha mosso i primi passi sugli sci a 5 anni, potendo quindi praticare questo sport in diverse località Alpine dalla Val d’Aosta a Livigno con una particolare attenzione per l’Alto Adige, avendo sciato per molti anni tra la Val Badia e altre stazioni Alto Atesine. Grazie a 30 anni di attività di agente di commercio per primarie aziende del settore sportivo, ha acquisito una profonda conoscenza delle attrezzature. Altra cosa è la passione per il territorio abruzzese che sente di adozione, e che frequenta in tutte le stagioni, apprezzandone le peculiarità sotto tutti gli aspetti: sportivi, paesaggistici, culinari e sociali. Grazie alla collaborazione con Tribù Ecosport come redattore della rubrica Piramide Bianca, si è avvicinato all’informazione prettamente dedicata alla neve, e proprio per questa bellissima e gratificante esperienza ha deciso di affrontare il tema della montagna a 360° con Big Mountain.

LASCIA UN COMMENTO